Verifica email: 5 metodi per capire se una email esiste ed è valida

Ci troviamo ad inviare email e vogliamo sapere, prima dell’invio, se l’indirizzo del destinatario è valido; in altre parole vogliamo verificare l’esistenza e la validità di un indirizzo di posta con una semplice verifica email.

Oltre a questo, riceviamo spesso delle mail da destinatari che non conosciamo e di cui non ci fidiamo. Non sono rari i tentativi di phishing e non è nemmeno difficile creare una mail anonima o generare un indirizzo mail temporaneo.

Controllare se una email esiste oppure no, è un’attività che anche professionisti del marketing giornalmente devono mettere in atto per promuovere prodotti o contattare nuovi clienti.

In questa guida vedremo diversi metodi utili per la verifica di email. Partiremo con dei semplici servizi online che fanno il lavoro per noi, fino ad arrivare a verificare manualmente un indirizzo email con un sistema alla portata degli utenti più smaliziati e avanzati.

1. Verificare un indirizzo email con servizi online

Sfruttando i servizi messi a disposizione online, possiamo semplicemente scrivere l’indirizzo di posta “sospetto” o del nostro destinatario, per avere informazioni utili sull’esistenza o meno di un indirizzo email reale.

Verifica l’email con mio-ip.eu

In breve: Italiano | Captcha | Semplice

Servizio offerto da mio-ip.eu (dedicato a scoprire il nostro indirizzo ip). Superate il controllo del Captcha con una spunta su “Non sono un robot”, incollate la mail e cliccate sul bottone per avere l’esito dell’operazione di verifica.

Verifica indirizzo email con mio.ip.it

In breve: Italiano | No Captcha | Semplice

Ancora più semplice e immediato del precedente. Non ci sono captcha e l’interfaccia è minimale e priva di pubblicità. Al solito, cliccate su “Verifica email” dopo aver inserite nel form la mail da verificare.

Toolset per controllo indirizzo di posta elettronica

In breve: Italiano | Captcha | Dettagliato

Rispetto ai due servizi precedenti, quello offerto da Toolset fornisce informazioni più dettagliate a seguito del click sulla verifica di un indirizzo. Mostra i log dettagliati del mail server, in caso di esito positivo o negativo (prevedendo anche un esito di tipo “neutro”).

Email Checker.net

In breve: Inglese | No captcha | Strumenti marketing | Semplice

Tra i servizi internazionali, il più popolare è Email Checker. In questo caso, l’esito dell’operazione può essere positivo, negativo oppure “sconosciuto” (per metterci sempre in allerta).
Interessante la possibilità (a pagamento, con un piano Premium) di verificare intere liste di indirizzi, per la creazioni di mailing list per il marketing.

Verify Email.org

In breve: Inglese | No captcha | Strumenti marketing | Dettagliato

Il più interessante servizio online tra quelli indicati nella lista. Verify Email ci permette di individuare anche quei servizi che offrono mail temporanee (vedi mail temporanee) e che rispondono sempre “OK” nel caso in cui proviamo a verificarne l’esistenza. Ciò non vuol dire che siano validi o affidabili perché spesso sono usati proprio per nascondere attività non proprio lecite.
Anche con questo servizio, abbiamo diversi piani a pagamento che permettono la verifica di un tot di email in blocco.

2. Verificare un indirizzo email di Gmail, Yahoo o Outlook

Dedichiamo un paragrafo ad alcuni “trucchi” (per la verità parecchio banali) per la verifica dell’esistenza di una mail, qualora l’indirizzo utilizzato sia @gmail.com, @yahoo.it oppure @outlook.com / @hotmail.com.

Questi metodi servono più che altro a cercare di risalire all’indirizzo di una persona di cui conosciamo nome e cognome e che tipicamente fa uso di nome.cognome@gmail.com o varianti simili.

Gmail

Capiremo se esiste o meno un indirizzo di gmail, andando sulla pagina di recupero dell’account: recupero account gmail.
Inseriamo l’indirizzo email e clicchiamo sul bottone “avanti”. Sarà gmail a dirci se l’indirizzo esiste oppure se non è stato mai creato.

Yahoo! Mail

Anche con Yahoo le cose sono simili. Andiamo nella pagina di recupero della password dell’account e inseriamo l’indirizzo @yahoo.com o @yahoo.it di cui vogliamo controllare l’esistenza.

Microsoft Outlook

Una volta capito il principio della verifica email fatta con i maggiori provider del mondo, possiamo applicarlo a tutti, compreso Microsoft. Visitiamo la pagina di recupero della password account e inseriamo la mail @outlook.it oppure @outlook.com / @live.com ecc. da verificare.

3. Verificare un indirizzo email tramite ricerche su Internet

Se non ci basta il check online dei numerosi siti proposti e vogliamo ottenere informazioni più specifiche, magari dando un volto all’indirizzo mail che vogliamo controllare, il metodo più semplice è quello di fare delle ricerche su Google e su Facebook.

Inseriamo direttamente la mail su Google:

google ricerca e verifica email

Potremmo stupirci dei risultati che riusciamo ad ottenere da questa semplice ricerca. Sono molti gli indizi e informazioni che possiamo ottenere sfruttando la potenza di un motore di ricerca.

Ancora più semplice per individuare qualcuno e sapere se l’indirizzo mail corrisponde ad un account Facebook. Una volta entrati sul nostro profilo, inseriamo la mail direttamente nella barra di ricerca di Facebook:

cerca email facebook

Un altro strumento molto potente che cerca su tutti i social network è Pipl. Con questo sito è possibile eseguire una ricerca “a tappeto” su tutti i social associati ad un indirizzo email (quindi anche YouTube, LinkedIn, Instagram, ecc). Inseriamo l’indirizzo su Pipl:

cerca su pipl email

4. Verificare un indirizzo email dall’IP (metodo avanzato)

Un indirizzo IP ci identifica univocamente su internet (vedi come sapere indirizzo IP) e, se sappiamo dove guardare, ci permette di sapere la locazione geografica del mittente.

Per trovare l’indirizzo IP del server mail del mittente, ad esempio con Gmail, clicchiamo su “Mostra originale” nel menu a destra per avere tutte le informazioni dettagliate per una email ricevuta sul nostro account. Cerchiamo la riga “Received: from” e individuiamo l’indirizzo del mittente:

ip da gmail email

Copiamo l’IP e andiamo su un sito per verificare la posizione del mittente. Per esempio iplocation.net. Inseriamo l’indirizzo IP e verifichiamo la sua posizione geografica.

ip location email

Qualora venisse fuori come locazione geografica “Hong Kong” o qualsiasi altro posto del mondo mentre il nostro mittente si professava italiano, possiamo essere confidenti del fatto che si tratta di una mail di spam, scam o phishing e che l’indirizzo email (anche se esistente) non è in alcun modo affidabile.

5. Verificare un indirizzo email da linea di comando (metodo avanzato)

Veniamo adesso al metodo più avanzato per smanettoni o curiosi.

Senza scendere troppo nel dettaglio, al momento dell’invio di una mail, il client di posta elettronica 1) cerca il server email del destinatario 2) cerca la casella email specifica interrogando il server trovato.

In realtà è proprio quello che fanno i servizi elencati nei paragrafi precedenti. Adesso andremo a farlo noi manualmente, con gli strumenti messi a disposizione dei nostri sistemi operativi.

Aprite il prompt dei comandi su Windows o il terminale su Mac / Linux. Dall’indirizzo email, ricaviamo il nome di dominio, ovvero la parte dopo la @. Scriviamo (nel caso di gmail.com):

nslookup -type=mx gmail.com

La risposta è di questo genere:

gmail.com mail exchanger = 20 alt2.gmail-smtp-in.l.google.com.
gmail.com mail exchanger = 10 alt1.gmail-smtp-in.l.google.com.
gmail.com mail exchanger = 5 gmail-smtp-in.l.google.com.
gmail.com mail exchanger = 30 alt3.gmail-smtp-in.l.google.com.
gmail.com mail exchanger = 40 alt4.gmail-smtp-in.l.google.com.

Nell’esempio considerato, gmail.com usa numerosi server email (stiamo sempre parlando di Google). Prendiamo un indirizzo di server mail qualsiasi da quell’elenco e apriamo una connessione con telnet sulla porta 25:

telnet gmail-smtp-in.l.google.com 25

Il server è in attesa di comandi da parte nostra; scriviamo:

HELO gmail.com

Identifichiamoci con una mail qualsiasi:

mail from:<ciao@gmail.com>

Questo è il momento di verificare l’indirizzo del destinatario. Scriviamo la stringa riportata qui in basso, seguita dell’indirizzo email da verificare:

rcpt to:<giardiniblog@gmail.com>

La risposta del server sarà un indicazione molto chiara e ci dirà se l’email del destinatario esiste oppure no. Nel caso di mail non esistente:

550-5.1.1 The email account that you tried to reach does not exist

Scriviamo “quit” per disconnetterci dal server di posta elettronica.

Se avete letto tutto l’articolo, avete gli strumenti a disposizione per fare le ricerche del caso e capire se un indirizzo di posta elettronica è esistente oppure non lo è. Buona ricerca!

Please wait...